In bici a Capo Nord - Le vostre domande

foto di Riccardo Agostini
Ho ricevuto mail di amici, appassionati di viaggi in bici, che volevano avere alcune informazioni su come poter realizzare questa avventura. Ho raccolto le domande piú frequenti e le ho inserite in questa pagina nella speranza che possano essere d'aiuto a tutti i visitatori. Se leggendole non trovaste quello che vi interessa, vi invito a scrivermi una mail e cercheró di darvi indicazioni piú dettagliate.
  • come é nata l'idea di Capo Nord in bici?
  • come hai organizzato il viaggio in bici a Capo Nord?
  • come é stata l'esperienza del viaggio in bici a Capo Nord?
  • come posso pianificare l'itinerario di viaggio in bicicletta a Capo Nord?
  • come posso trovare il tempo per fare un viaggio in bici a Capo Nord?
  • come mi devo allenare per il viaggio in bici a Capo Nord?
  • cosa devo portare in viaggio in bici a Capo Nord?
  • come devo calcolare le spese? Che costi ha questo viaggio? Quanti soldi possono servirmi?
  • che bici devo comperare per un viaggio a Capo Nord?
  • quali ricambi per bici devo portare con me?



Come nasce l'idea di Capo Nord in bici?


foto di Riccardo Agostini 

Nel 2008, dopo aver completato il pellegrinaggio a Santiago di Compostela, sono andato a trovare mia sorella a Londra. Durante una visita ad Hide Park, ci siamo seduti su una panchina ed io le ho detto: "adesso che ho conquistato l'estremo ovest a piedi, non mi resta che conquistare l'estremo nord in bicicletta?". In questo modo é nata l'idea di un'avventura a Capo Nord.



Come hai organizzato il viaggio in bici a Capo nord?

foto di Riccardo Agostini

Dopo aver risolto l'interrogativo piú difficile (dove andare?), ed aver scelto il mezzo di locomozione (la bicicletta!), ho stabilito un percorso (Italia, Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia). Per avere un'idea di ció che avrei affrontato e degli imprevisti che avrei incontrato, mi sono comperato e letto due libri (Il vento dei fiordi. In bicicletta da Venezia a Capo Nord sulla rotta del baccalà di Alberto Fiorn; A Capo nord. Un anno in bicicletta lungo i mari d'Europa di Aldo Arrighi e Alda Figini). Tra i due testi, ritengo che il secondo sia piú interessante per chi, come me, vuole affrontare il viaggio a Capo Nord contando solo sulle proprie forze. Sul libro vengono fornite informazioni sulle tappe giornaliere, caratteristiche tecniche della bici, problemi relativi ai carichi, statistiche sulle forature. In attesa che esca il mio libro "DIREZIONE CAPO NORD" mi permetto di fare diretta pubblicitá ai miei futuri concorrenti. A questo punto non mi restava che comperare una bicicletta ed iniziarmi ad allenare. Ho trovato un buon negozio di bici (Caprio) che mi ha messo a disposizione tutta la sua esperienza, preparando una bicicletta adatta alle mie caratteristiche. Il team Caprio mi ha inoltre messo a disposizione tutta la sua esperienza, assicurandomi assistenza gratuita della bici fino al momento della partenza per Capo Nord.





Come é stata l'esperienza del viaggio in bici a Capo Nord?

foto di Riccardo Agostini

Quando nel titolo del blog affermo "il viaggio é il sale della mia vita", mi riferisco ha quello che provo ogni volta che sono sulla strada, indipendentemente dal mezzo che deciso di utilizzare. Il viaggio é la mia occasione per crescere, per conoscermi meglio, vedere i miei limiti, capire come reagisco quando sono in difficoltá, quando non so dove dormire o cosa mangiare. Ogni volta torno a casa piú ricco e felice, con le idee piú chiare sul mio domani e su ció che veramente conta nella mia vita. Capo Nord, il viaggio, é stata una grande esperienza, mi ha permesso di capire che una sconfitta non é una resa e che il vincente non é chi vince sempre ma chi non é vinto mai. Sono alle prese con la scrittura, voglio imprimere su carta un ricordo cosí speciale e spero che tra poco tempo potrete leggere il mio libro "DIREZIONE CAPO NORD" dove metteró a disposizione di tutti i miei racconti e le mie esperienze.



Come posso pianificare l'itinerario di viaggio in bicicletta a Capo Nord?

foto di Riccardo Agostini

Quando pianifico l'itinerario del mio viaggio faccio i conti con due variabili, tempo e denaro. Parlo di variabili perché variano a seconda delle mie esigenze (non avviene mai il contrario! Non sono io a variare per loro!). Nel caso del viaggio a Capo Nord ho stabilito prima di tutto il tempo che ero intenzionato a dedicare ed il percorso. Ho cercato delle soluzioni economiche per l'alloggio ed ho trovato amici di amci di amici disposti ad ospitarmi. Abbandonata l'Italia ed entrato in Austria sono tornato al mio vecchio amore, la tenda! In Germania ho sperimentato una nuova tipologia di pernottamento il couchsurfing (www.couchsurfing.org). Quest'ultimo é frutto della tecnologia, un canale su internet dove le persone sono disposte a compartire con altre il piacere di conoscersi. Danimarca a Svezia sono state terre di camping, a volte libero. Se volete utilizzare i campeggi a pagamento dovrete ottenere la Camping Card Scandinavia (www.camping.fi ; www.camping.no ; www.camping.se ; www.danskecampingpladser.dk). La Card può essere ordinata direttamente all'arrivo presso un campeggio presentando un documento di identità. La tessera è annuale e riporta i dati personali del possessore, contenuti anche nella striscia magnetica sul retro. La tessera magnetica può essere ordinata anche presso gli uffici turistici locali e rinnovata ogni anno attraverso l'acquisto di un bollo.

La tessera Camping è valida in Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia e costa DKK 100 (13,40 eur). La tessera vale sia per i single che per le coppie che per le famiglie con bambini sotto i 18 anni. Vale anche per i gruppi da 5 a 11 persone al massimo, purchè il leader abbia almeno 18 anni. Il pass deve essere presentato all'ingresso con la lista di tutti i membri del gruppo.

Se ci si ferma una sola notte è possibile acquistare un "transit pass" per DKK 35 (4,70 eur).

Anche la Camping Card International (FICC-AITFIA) ha validità ovunque in Danimarca. Questa è acquistabile in Italia presso l’Ente Confedercampeggiatori.

Per quanto riguarda le strade e gli itinerari mi sono affidato a Google Earth (www.earth.google.com) dove ho controllato valichi, coste e fiumi. Pedalando in corrispondenza di queste zone si tende a faticare molto meno. Inoltre, mentre in Italia, Austria e Germania era facile girare con in mano la sola mappa stradale, quando mi sono spostato in Danimarca ed ho proseguito verso nord, mi é stato di grande aiuto il tom tom. In queste terre non sempre si incontra gente a cui poter chiedere informazioni sulle strade da seguire.



Come posso trovare il tempo per fare un viaggio in bici a Capo Nord?

foto di Riccardo Agostini

Molti mi dicono di non disporre del tempo necessario, altri si lamentano per moglie e figli che non vogliono segurli, c'é chi accusa problemi alle gambe che gli impediscono di rincorrere il proprio sogno. Il mio consiglio? Fatelo!

Ogni persona ha un problema, c'é sempre un "perché" ed un "se" dietro ad ogni parola, io vi dico che ce la potete fare, vi basterá domandarvi "come posso fare?". Non cercate di giustificarvi dicendo che non potete fare un viaggio " perché mia moglie ..." o "perché mio figlio ..." ma trovate il modo! Non paragonatevi ad altri ma giocate la partita con le carte che il vostro Dio via ha mandato! Se avete ancora una scusa da raccontarvi dopo queste parole, vi invito a guardare questo video .



Come mi devo allenare per un viaggio in bici a Capo Nord?

foto di Riccardo Agostini

  • Per affrontare questo tipo di viaggio é necessaria una buona preparazione atletica ma é altrettanto, se non piú importante un allenamento mentale.

  • Per il vostro allenamento in bicicletta iniziate a pedalare almeno un anno prima (se siete completamente digiuni di sport). Iniziate con percorsi in pianura per passare dopo un mese a teritori collinari. Cercate di allenarvi 2/3 volte a settimana.
  • Per chi é giá preparato fisicamente, l'unico sforzo richiesto sará di mantenera la propria forma fisica ed allenare intensamente la propria mente. Ho avuto occasione di viaggiare con persone molto allenate ma che poi sono collate dal punto di vista morale. La teorie dell'allenamento mentale prevede la fragmentazione dell'itinerario. Non dovete guardare alla meta finale ma a quella giornaliera.

  • Come potete potenziare il vostro allenamento mentale, come mantenere la concentrazione? Guardate una candela per 5 minuti al giorno mantenendo il pensiero concentrato sulla fiamma e riportando l'attenzione all'oggetto quando la mente se ne allontana.



Cosa devo portare in viaggio in bici a Capo Nord?
Bagaglio, vestiti ed attrezzatura

foto di Riccardo Agostini

  • Piú viaggiate leggeri e piú lontano andrete
  • In base alla vostra stazza ed al tipo di ruote che montate vi invito a scegliere tra un traino e le borse . Sulla mia bici sono montati dei cerchi per bici da strada, con 36 raggi e gomme da 3,5 in questo modo con una pedalata riesco a guadagnare piú strada e non ho molto attrito. Il problema è che non sono un speso piuma (95Kg) e pertanto ho scelto di non gravare il peso dei bagliagli sulla ruota posteriore, rischiando in questo modo numerose soste per foratura. Questa è stata la ragione che mi ha convinto ad utilizzare un traino e delle borse anteriori. Chi non avesse problemi di peso potrebbe tranqulliamente scegliere di posizionare delle borse anche sulle ruote posteriori, visto che i prezzi si equivalgono
  • Per l'abbigliamento: 1 pantalone con gambe smontabili tipo "Pant Arpenaz 500 Trimodulabile"; 2 pantaloncini corti; 3 t-shirts; 1 Slip; 2 pantaloncini da ciclista; 3 paia di calze; 1 scarpa per bici tipo "shimano mtb sh-m182", queste le potrete usare sia quando siete in bici che quando girate a piedi; 1 cappello; 1 occhiali; 1 maglia di cotone a mainiche lunghe; 1 maglia in pile; 1 giacca in pile; maglia termica; 1 giacca e pantalone anti pioggia e vento; copri scarpe anti pioggia; 1 fascia per la testa in pile; 1 fascia per la testa in cotone; 1 infradito di plastica; asciugamano; sapone di marsiglia (che uso sia per me che per la biancheria).
  • Oggetti a cui non posso rinunciare. Documento d'identitá; qualche contante; 1 coltellino svizzero; 1 accendino; 2mt di spago; 1 penna per punture di insetti; 1 aspirina; 1 libro; 1 diario di viaggio; musica; 1 videocamera; 1 macchina fotografica; telefono; caricabatterie; slaviettine umidificate; 1 penna; tappi per le orecchie; 1 lampadina da campeggio a manovella; tom tom.
  • Per dormire. Tenda; sacco a pelo; cuscino gonfiabile; stuoina isolante.


Come devo calcolare le spese? Che costi ha questo viaggio? Quanti soldi possono servirmi?

foto di Riccardo Agostini

Partendo dal presupposto che disponiate giá di una bici e dell'attrezzatura necessaria (vedi voce "cosa devo portare?") vi dovreste limitare a calcolare i costi su mezzi pubblici ed alimenti.
  • 25,00€ al giorno per mangiare
  • 10,00€ al giorno per dormire (é un calcolo medio, visto che non sempre dormirete in tenda)
  • biglietto aereo di ritorno. Vi consiglio di comprarlo qualche giorno prima dell'arrivo, in questo modo non vi lascerete condizionare nella pedalata dal conto alla rovescia. Prima di partire controllate quali compagnie aeree volano dall'aereoporto piú vicino al vostro punto di arrivo e guardate che servizio offrono per i bagagli, considerando che voi avete una bicicletta. Per esperienza dico che la migliore é Ryanair poiché fornisce dei prezzi molto interessanti per trasporto persone e bagaglio sportivo e si trovano biglietti con prezzi interessanti anche all'ultimo momento. Unica pecca per questa compagnia é che (a meno che le cose non siano cambiate ultimamente, vi invito a controllare) l'aereoporto piú a nord su cui vola é Stoccolma!
  • Calcolate qualche spesa per possibili rotture della bici
  • Non ci crederete ma non avrete altre spese!


Che bici devo comprare per un viaggio in bici a Capo Nord?

foto di Riccardo Agostini

Al contario di quanti molti credono non servono biciclette professionali per compiere un viaggio, ma ve ne basta una con marce. La mia bici "Ronzinante", é stata acquistata per 600,00€! Inoltre il fatto di sapere che non si lascia incostudito un capitale in posti sperduti dell'universo, vi permetterá di affrontare il viaggio con maggior serenitá.



Quali ricambi per bici devo portare con me?

foto di Riccardo Agostini

1 kit attrezzi multifunzione; 2 camere d'aria di ricambio; 1 chiave del 10; 1 pinza multipresa (pappagallo); 1 pompa; 1 kit tip top; alcuni bulloni e dadi; fascette in plastica; 1 filo per freno; 1 filo per cambio; 1 rotolo di nastro telato americano; 1 rotolo di nastro isolante; 3 blocchi per bicicletta.



IMPORTANTE
C'è una sola cosa da cui non puó prescindere ogni avventura, una sola cosa che non dovete mai dimenticare a casa, che dovete preparare ogni giorno in vista di questa sfida,
LA FIDUCIA IN VOI STESSI
una volta ottenuta, riuscirete a cavarvela in ogni situazione



Altre informazioni interessanti:
  1. In bici da Acquapendente a Capo Nord - Diario
  2. In bici a Capo Nord - Itinerario




Lascia la tua e-mail per ricevere la mia newsletter

Nessun commento:

Posta un commento