Walt Whitman

A partire da quest'ora mi ordino libero di limiti e linee immaginarie,
Vado ove voglio, totale e assoluto signore di me,
Do ascolto agli altri, considerando bene quello che dicono,
M'arresto, ricerco, ricevo, contemplo,
Dolcemente, ma con volontà
incoercibile, mi svincolo dalle remore che trattenermi vorrebbero.

1 commento:

  1. loredana bisogni11 luglio 2011 13:06

    Belle ed emozionanti queste parole specialmente per chi ha cominciato da un po' di tempo ad "andare ove voglio" . E' una scelta o un'esigenza importante, che rimescola e riordina le idee, il sentire e il porsi al mondo. E' il VIAGGIO per eccellenza, quello profondo dentro di te, che ti libera da limiti e linee immaginarie, che ti fa "aprire" gli occhi e il cuore per ricevere le emozioni più forti. Chi non lo fa, questo viaggio, beh...non sa cosa si perde...bye

    RispondiElimina